App e Cloud Universali per il Service 4.0

Opera Industry è la nuova soluzione sviluppata da Remorides per elevare l’interazione tra il costruttore, le sue macchine e il cliente finale.

Dare la possibilità ai costruttori italiani di macchine, un’eccellenza a livello mondiale, di migliorare l’interazione con i propri clienti e raccogliere i dati dal campo è l’obiettivo che si è posta e ha raggiunto Remorides. Tutto ciò grazie ad un app e a un’interfaccia web e in cloud (ma disponibile anche un premis) che concretizzano il concetto di service 4.0

Con questa soluzione ha voluto sollevare i costruttori dall’impegno molto gravoso del dover essi stessi sviluppare un sistema dedicato alla gestione tecnica del commissiong e del post vendita con App e telemetria “Opera industry” – spiega l’Ing. Savini - permette al costruttore di collezionare dati provenienti dalle macchine insieme a quelli delle checklist di collaudo, FAT, SAT e delle attività di service in un unico sistema integrato; al cliente di accedere ai contenuti tecnici e alle procedure su smartphone e Web. Con un unico sistema - sintetizza l’imprenditore - si gestiscono i servizi verso il cliente e il parco macchine installate. Praticamente con opera industry il costruttore crea un account per ogni suo cliente e su quell’interfaccia trova manuali, piani manutentivi, schemi, record interventi, parti di ricambio e può anche aprire ticket di richiesta assistenza.

Inoltre, Opera è nata avendo ben chiaro il valore strategico dei dati provenienti dalle macchine (lloT) e per questo è dotata di una infrastruttura pronta per i vari protocolli di comunicazione industriale consentendo così la storicizzazione dei segnali, la ricezione degli allarmi e la gestione dei consumi.

In sintesi, conclude Savini “Opera industry è il primo gestionale per attività tecniche pensato per i costruttori di macchine e i loro clienti”. Nata nel 2013 dall’intuizione di due brillanti ingegneri dei sistemi mission critical, Remorides ha recentemente stretto l’alleanza strategica con Novagem Solutions, che ha sviluppato un motore proprietario per il Cloud e il loT che “utilizzeremo per la nuova gestione generazione di Opera che debutterà a in autunno”.

Il Sole 24 ORE

 

Ask a question